Faqs

Quali categorie rappresenta?

Professionisti Sanitari della Funzione Infermieristica : Infermieri, Coordinatori , Infermieri Dirigenti, Assistenti Sanitarie, Ostetriche, Infermiere Pediatrico (ex Vig.infanzia)

In quali strutture è presente?

Professionisti Sanitari della Funzione Infermieristica : Infermieri, Coordinatori , Infermieri Dirigenti, Assistenti Sanitarie, Ostetriche, Infermiere Pediatrico (ex Vig.infanzia)

Perchè Iscriversi?

Nursing Up è il sindacato autonomo “NAZIONALE” degli infermieri italiani, firmatario del Contratto Nazionale di lavoro  2006/2009  ha partecipato alla contrattazione integrativa a livello aziendale e regionale in qualità di O.S.. E’ apartitico ed è  dotato di uno Statuto, è accreditato presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento delle Funzione Pubblica, ha una sede centrale a Roma (dov’è nato nel 1997), è presente con proprie delegazioni nella quasi totalità delle regioni italiane dove partecipa alle contrattazioni integrative con suoi rappresentanti  nelle  RSU ,  inoltre  nelle  Province  Autonome  di Bolzano e di Trento già da tempo ha ottenuto la maggiore rappresentatività e partecipa alla contrattazione “primaria”.
Nursing Up rifiuta le logiche clientelari, vuole battersi per tutti i principi che sono a tutela della professione infermieristica, è contrario alle demagogie di ogni tipo che hanno inquinato l’attività sindacale e i rapporti con gli altri organi dell’infermieristica in questi ultimi anni e si prefigge di coinvolgere attivamente il personale infermieristico.

Quali sono i nostri obiettivi?

Gli interessi degli operatori del sistema infermieristico visto in tutti i suoi aspetti:
in termini contrattuali (l’allestimento di servizi per gli infermieri, il riconoscimento economico delle specificità infermieristiche quali la responsabilità, il rischio, il ruolo del coordinatore, i disagi legati alla turnistica, la preparazione universitaria e di aggiornamento) e la promozione professionale (percorsi verticali e orizzontali).
La nuova identità di professionista sanitario ha conferito all’infermiere una più estesa responsabilità e facoltà di delega ma non è stato ancora trovato finora, secondo Nursing Up, un adeguato riconoscimento funzionale ed economico.
L’affermazione del ruolo e il riconoscimento economico, derivanti dai meriti della nostra professione determina la soddisfazione del proprio lavoro, che è uno dei cardini della felicità dell’uomo e rende la professione attrattiva per i giovani.

Quali sono le nostre strategie?

Nursing Up collabora con importanti organismi universitari per la predeterminazione delle condizioni per il migliore utilizzo delle opportunità formative finalizzate alla valorizzazione e lo sviluppo delle competenze professionali.
In tal modo intende favorire l’acquisizione di una preparazione di livello universitario dei propri iscritti, anche attraverso la valorizzazione degli studi compiuti, mediante il riconoscimento di crediti formativi, per il conseguimento dei titoli di studio universitari, commisurati ai percorsi di studio compiuti, ai sensi di quanto previsto sempre dal D.M. n° 270/2004.
Un segnale forte relativo al riconoscimento del ruolo degli infermieri all’interno dell’Azienda è rappresentato secondo il sindacato degli infermieri italiani dall’istituzione della dirigenza infermieristica che provvede autonomamente e direttamente alla gestione delle risorse umane della categoria, dalla valorizzazione delle funzioni di coordinamento e dall’attivazione di percorsi clinici infermieristici, tramite l’infermiere esperto e specialista.
Per  poter  adeguare  la  situazione  contrattuale  degli  infermieri  allo  status  giuridico  raggiunto,Nursing   Up    propone    di    applicare    quello    strumento    della    contrattazione    che    prevede l’individuazione di un’apposita area di contrattazione distinta dall’attuale comparto , metodo caratterizzato dalla destinazione di fondi ad uso esclusivo degli infermieri e dall’esercizio separato delle negoziazioni, come avviene per i sanitari laureati; sarà possibile così cogliere puntualmente le necessità economiche della categoria, tutelare le specificità del lavoro e dello studio derivanti dall’evoluzione della professione ed evitare la dispersione di fondi destinati agli infermieri e distribuiti al restante personale del comparto, come accaduto.
Con il raggiungimento dell’obiettivo nazionale del 5% come media tra votazioni riportate alle elezioni delle RSU e numero di iscritti Nursing Up avrà la possibilità di intervenire direttamente nella partita contrattuale del comparto sanità pubblica al fine di costituire una rappresentanza che possa partecipare alla stesura dei contratti a livello centrale per proporre e discutere le istanze infermieristiche, a livello decentrato sin da oggi Nursing Up siede nella maggior parte dei tavoli negoziali discutendo con le aziende e le regioni gli istituti rimessi della negoziazione integrativa (produttività, percorsi orizzontali e verticali, indennità di funzione legata alla posizione organizzativa, indennità di funzione di coordinamento, ecc..).
NURSING UP HA GIA’ OTTENUTO TUTTO QUESTO!
LO HA FATTO DOVE GLI INFERMIERI HANNO CREDUTO NELL’IMPORTANZA DI ISCRIVERSI AD UN SINDACATO PROFESSIONALE ADERENDO IN MASSA!
Questo è accaduto nella Provincia di Trento, dove finalmente, dopo anni di battaglie, Nursing Up ha firmato, per gli infermieri, unica nel suo genere, una distinta disciplina contrattuale nel Contratto Provinciale Sanità Pubblica 2006/2009 (all’interno del quale è stata applicata la L.43/2006), fuori dal calderone di tutti i dipendenti, disposizioni fatte solo per i professionisti sanitari del comparto, tra i quali gli infermieri, come prima hanno fatto i medici.